Il tema della sostenibilità nella ristorazione è uno degli argomenti più importanti sui quali si gioca la sfida del futuro della ristorazione.

In particolare, ha riscosso una notevole eco mediatica la notizia dell’assegnazione delle “stelle verdi” che la Guida Michelin ha inserito nel 2021. Segno del fatto che il consumatore è sempre più attento ai temi legati all’impatto, così come per il ristoratore la disclosure sulle tematiche legate alla sostenibilità rappresentano una leva di marketing attraverso la quale raggiungere un vantaggio competitivo sempre più differenziante.

Abbracciare un modello di ristorazione sostenibile comporta necessariamente anche l’adozione di un modello organizzativo nel quale si possano mappare dei kpi ai fini di una corretta discolsure su ciò che la propria attività produce in termini di impatto, sia verso i fornitori terzi sia verso i propri dipendenti e clienti, in un’ottica di tipo circolare.

Da un lato, se dovessimo azzardare a dare una definizione di “ristorazione sostenibile”, potremmo dire che questa è rappresentata da un nuovo modello di gestione, finalizzato a contribuire al benessere della collettività e, parallelamente, costantemente impegnato nel ridurre gli impatti negativi in termini ESG (ambientale, sociale e di Governance). Certamente la “Governance” è un aspetto strettamente collegato all’approccio nel modello di gestione “sostenibile”, proprio perchè include tutti quei riadattamenti nel proprio modello organizzativo attraverso i quali si può arrivare a dare una rendicontazione puntuale sulla propria attività.

Siamo convinti che il settore della ristorazione, per poter affrontare il tema della sostenibilità debba ampliare la propria visione dagli ambiti di intervento tipici, generalmente rappresentati da Etichette e certificazioni locali ed iniziative circoscritte, ad un approccio più esteso sulla sostenibilità, composto da Framework internazionali e standard globali, nei quali dare rappresentazione della dimensione ESG.

A tal fine, noi di GourmX abbiamo elaborato un progetto volto a dare sostegno ai ristoratori attraverso la costruzione di un rating sulla sostenibilità ispirato a standard internazionali e framework riconosciuti a livello globale, per gestire in maniera coerente la misurazione degli impatti rispetto ai differenti settori nei quali il settore della ristorazione opera.

Per maggiori informazioni, contattaci: saremo lieti di poter approfondire insieme!

Leggi l’articolo su “Dissapore” sulla nuova stella verde Michelin